la televisione. da qui.

31 ottobre, 2007

no grazie

Sì alla vita
Bisogna essere io e te, e pochi altri come noi, un manipolo di facinorosi dell’inazione, bisogna essere santi e spettatori, dell’inesauribile agitarsi degli altri. No, grazie ha ritmo e se fosse impastato di niente sarebbe una lezione di composizione comunque. Dura uno schioppo e come quello colpisce. Perché parla del nulla via cavo diffuso sul territorio nazionale meglio degli uffici postali. E della televisione, senza sociologia. Come se il rapporto tra questa e gli individui somigliasse a quello tra gli individui e i cani. Sincero, gratuito nonostante il canone e affidabile. La televisione c’è sempre che piova o sia bello. Come un cane. E apparentemente sporca di meno. Non invecchia e non muore. Non c’è metafora in questo racconto però ma l’interazione dissonante di una donna riuscita e furba con forte deontologia del successo televisivo, di una ragazza nuova e con un nome da parrucchiera di paese, di un idealista bello e dannabile e di aspettative familiari piccole borghesi e lavoratrici. Ma non ci sono nemmeno classi sociali, solo case appropriate, bevande giuste, colori opportuni, servizio ai tavoli e tempi scenici rodati. L’hai sperimentato altre volte, alle persone basta fare una domanda, su qualcosa che li riguardi, qualunque cosa, la squadra del cuore, la moglie o la figlia, il modo preferito di cucinare le triglie e partono per un monologo. La scrittura di Lidia Ravera se ne sta cucita sui personaggi lucida e prêt à un subitaneo mutamento di gusto, è ironica e impietosa e per questo, No, grazie, somiglia a certi pamphlet di Alan Bennet che sei così contento di aver letto fino a quando non ti rendi conto di essere incluso, a pieno titolo, nel documentario. Quando non ci sono più idee si pesca indietro, qualcosa torna di moda,… certo gonne, certe parole…
L. Ravera, No, grazie, Giulio Perrone Editore (2007), pp. 94, €5,00. [http://www.lidiaravera.it/]

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...